Assistenza di lavori ibridi in Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Organizzo il mio soggiorno ibrido in Provenza-Alpi-Costa Azzurra
  
 

Un’accoglienza riuscita per i nuovi dipendenti che lavorano in modalità ibrida

L’onboarding digitale e la formazione dei nuovi dipendenti sono passi fondamentali nella realtà dello smart working, in modo che la nuova recluta diventi rapidamente un membro integrante della squadra.

Adottando un piano ben definito di onboarding e formazione, le sfide del telelavoro possono essere gestite efficacemente.

Come si può fare?

1/ Il primo passo, dalla firma del contratto all’accesso al primo giorno di telelavoro, è essenziale.  I nuovi dipendenti devono avere accesso al sistema (compresi e-mail, chat e moduli di apprendimento), a tutto ciò che è necessario per un buon funzionamento quotidiano.  L’accesso è uno dei problemi più comuni del primo giorno di un nuovo arrivato.  Il dipendente ha bisogno di sentirsi connesso al posto di lavoro, anche se non è fisicamente presente.

2/ Dimostrare al nuovo dipendente la volontà dell’azienda di aiutarlo nel suo adattamento dandogli accesso alla struttura (e agli organigrammi), così come alle informazioni sulla cultura e i valori dell’azienda.

3/ Facilitare e promuovere l’integrazione sociale e professionale del dipendente nel suo nuovo posto di lavoro. Una buona pratica è quella di pianificare la prima riunione virtuale con tutta la squadra per creare un senso di appartenenza fin dall’inizio. I membri del team possono presentarsi brevemente (preferibilmente con la telecamera).

4/ Chiedi ad ogni membro del team di passare un po’ di tempo “faccia a faccia” con il nuovo collega in una telefonata informale e amichevole. È importante che i dipendenti in telelavoro continuino a trovare opportunità per imparare gli uni dagli altri a beneficio della coesione della squadra, specialmente quando i dipendenti non sono insieme nello stesso ufficio.

5/ Comunicare le aspettative del lavoro (compiti, ruoli e responsabilità) al dipendente e sostenere il dipendente nel diventare un membro autonomo del team il più rapidamente possibile. È preferibile dare agli altri membri della squadra l’opportunità di partecipare a questo processo di induzione (su base volontaria) in modo che tutti si sentano inclusi.