Assistenza di lavori ibridi in Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Organizzo il mio soggiorno ibrido in Provenza-Alpi-Costa Azzurra

Legislazione sul Telelavoro Francese – Settore Pubblico (FPE)

Di cosa si tratta?

Il telelavoro è una forma di organizzazione del lavoro che ti permette di lavorare lontano dalla tua sede di lavoro abituale utilizzando le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il telelavoro è organizzato su vostra richiesta.

Tuttavia, in circostanze eccezionali, il telelavoro può anche essere istituito su richiesta dell’amministrazione per garantire la continuità del servizio pubblico e la protezione del personale.

Attenzione: il servizio di guardia (cioè i periodi in cui devi rimanere a casa, a disposizione della tua amministrazione) e gli interventi durante il servizio di guardia non costituiscono telelavoro.

Riguarda chi?

Può svolgere parte della sua attività a casa, che sia un funzionario o un impiegato a contratto, se questa attività può essere svolta a distanza, utilizzando strumenti informatici.

L'attuazione

Le condizioni per l’attuazione del telelavoro sono stabilite con decreto ministeriale, dopo il parere del comitato tecnico.

La presente ordinanza stabilisce i seguenti punti:

  • Attività che si possono svolgere in telelavoro
  • Elenco e ubicazione dei locali professionali che possono essere messi a disposizione dall’amministrazione per l’esercizio delle funzioni di telelavoro, il numero di postazioni di lavoro ivi disponibili e le loro attrezzature
  • Regole da rispettare per quanto riguarda la sicurezza dei sistemi informativi e la protezione dei dati
  • Regole sull’orario di lavoro, la sicurezza e la protezione della salute
  • Condizioni di accesso al telelavoro per gli organi responsabili della corretta applicazione delle norme di salute e sicurezza
  • Condizioni per il monitoraggio e la contabilizzazione del tempo di lavoro
  • Condizioni di copertura da parte dell’amministrazione dei costi derivanti direttamente dall’esercizio del telelavoro (hardware, software, abbonamenti, comunicazioni, strumenti, manutenzione di queste attrezzature)
  • Condizioni per la formazione delle attrezzature e degli strumenti necessari per il telelavoro
  • Condizioni per stabilire il certificato di conformità delle installazioni alle specifiche tecniche se si telelavora a casa o in un altro luogo privato

Come si organizza il telelavoro?

Telelavoro regolare o occasionale

L’autorizzazione al telelavoro può essere concessa per un telelavoro regolare o occasionale.

Può prevedere l’assegnazione di giorni fissi di telelavoro durante la settimana o il mese.

Puoi informare il tuo supervisore della tua necessità di venire sul posto di lavoro in un giorno in cui sei autorizzato al telelavoro e chiedere di spostare il giorno del telelavoro.

Se è necessario o conveniente per l’organizzazione o lo svolgimento del tuo lavoro, puoi decidere di svolgere le tue attività sul posto di lavoro. La sua amministrazione può chiederle di informare il suo supervisore.

L’autorizzazione al telelavoro può anche prevedere l’assegnazione di un certo numero di giorni di telelavoro fluttuanti per settimana, mese o anno, che puoi chiedere di utilizzare al tuo manager di linea.

Lo stesso permesso di telelavoro può prevedere queste diverse possibilità.

Luogo di telelavoro

Puoi lavorare a casa, in un altro luogo privato o in un altro luogo di lavoro (come un telecentro): Spazio di ufficio equipaggiato con materiale informatico e messo a disposizione dei telelavoratori di diverse aziende o amministrazioni).

Lo stesso permesso di telelavoro può prevedere queste diverse possibilità.

Numero di giorni di telelavoro consentiti

Il numero massimo di giorni di telelavoro è fissato a 3 giorni a settimana per un dipendente a tempo pieno.

Il numero di giorni di lavoro nel reparto o nei locali abituali non può essere inferiore a 2.

Queste soglie possono essere calcolate su base mensile.

Tuttavia, se il suo stato di salute, l’invalidità o la gravidanza lo giustificano, può chiedere di telelavorare più di 3 giorni alla settimana.

Se la tua richiesta è motivata dal tuo stato di salute o da una disabilità, l’autorizzazione è concessa per 6 mesi dopo il parere del medico del lavoro. Può essere rinnovato dopo il parere del medico del lavoro.

Può anche essere autorizzato, su sua richiesta, a telelavorare temporaneamente per più di 3 giorni alla settimana a causa di una situazione eccezionale che interrompe l’accesso al servizio o il lavoro in loco.

Attrezzatura

L’amministrazione copre i costi derivanti direttamente dal telelavoro: hardware, software, abbonamenti, comunicazioni e strumenti. Fornisce anche la manutenzione delle attrezzature. Le condizioni di questa copertura sono definite per ordine ministeriale.

L’amministrazione non è obbligata a coprire le spese di affitto di uno spazio per il telelavoro.

Se sei disabile, l’amministrazione può fare gli adattamenti necessari alla tua postazione di lavoro nella tua sede di telelavoro. Tuttavia, questi adeguamenti non devono comportare costi sproporzionati rispetto al sostegno finanziario disponibile per l’amministrazione.

Se si richiede l’uso di giorni di telelavoro fluttuanti o se si richiede di telelavorare temporaneamente, l’amministrazione può permetterle di usare il suo computer personale.

Come fare la domanda?

Richiesta

Deve presentare la sua richiesta di telelavoro per iscritto.

Devi specificare le condizioni di telelavoro desiderate: uso regolare o occasionale, luogo/i, numero di giorni desiderati.

Se desidera telelavorare a casa o in un altro luogo privato, deve fornire un certificato di conformità delle strutture con le specifiche tecniche.

Se cambia lavoro, deve presentare una nuova domanda di telelavoro.

Revisione da parte dell’amministrazione

L’amministrazione esamina la compatibilità della richiesta con la natura delle attività svolte e gli interessi del servizio.

L’amministrazione renderà nota la sua decisione per iscritto entro un mese al massimo dalla data di ricevimento della richiesta.

Quando l’amministrazione organizza un censimento delle domande, risponde entro un mese al massimo dal termine di presentazione delle domande.

Decisione dell’amministrazione

A) Accettazione

L’autorizzazione al telelavoro può includere un periodo di adattamento di massimo 3 mesi.

Include le seguenti informazioni:

  • Funzioni svolte nel telelavoro
  • Luogo(i) di telelavoro
  • Le condizioni di attuazione del telelavoro e, se del caso, la durata e le fasce orarie durante le quali lei telelavora, sono a disposizione della sua amministrazione datrice di lavoro e possono essere raggiunte, secondo il suo ciclo di lavoro o il suo orario di lavoro abituale
  • Data di inizio del telelavoro

 

L’autorizzazione scritta al telelavoro è accompagnata da un documento informativo che indica le condizioni di applicazione del telelavoro alla sua situazione professionale. Questo documento specifica in particolare la natura e il funzionamento dei sistemi di monitoraggio e di contabilità del vostro tempo di lavoro. Specifica anche il materiale messo a vostra disposizione e le condizioni per la sua installazione e restituzione. Specifica le condizioni di utilizzo, rinnovo e manutenzione e il supporto tecnico fornito dall’amministrazione.

L’autorizzazione scritta al telelavoro è anche accompagnata dai seguenti documenti:

  • Copia delle condizioni per l’implementazione del telelavoro stabilite con ordinanza ministeriale
  • Un documento che vi ricorda i vostri diritti e doveri in termini di orario di lavoro e salute e sicurezza

 

B) Rifiuto

Il rifiuto deve essere motivato e preceduto da un colloquio.

Puoi fare riferimento al CAP, se sei un dipendente pubblico, o al CCP, se sei un dipendente contrattuale, in caso di rifiuto di una prima richiesta o di una richiesta di rinnovo del telelavoro.

Diritti del funzionario di telelavoro

Orario di lavoro
Il tuo orario di lavoro e il tuo carico di lavoro rimangono gli stessi sia che tu lavori in loco o a casa.

Le ore di lavoro giornaliere e settimanali massime, i periodi di riposo, le pause e il conteggio del tempo di lavoro sono gli stessi per il sito e il telelavoro.

Il tuo manager di linea determinerà, in consultazione con te, le fasce orarie in cui potrai essere contattato, in linea con gli orari di lavoro del tuo dipartimento.

In caso di orario di lavoro variabile durante il periodo di telelavoro, le fasce orarie di chiamata sono definite nell’autorizzazione al telelavoro.

Durante il colloquio annuale di valutazione, il tuo supervisore dovrebbe discutere con te le condizioni della tua attività di telelavoro e il tuo carico di lavoro.

Infortunio sul lavoro
Lei ha gli stessi diritti e obblighi di un membro del personale che lavora nei locali dell’amministrazione.

Un incidente che si verifica durante le ore di telelavoro e nel corso delle sue mansioni di telelavoro è considerato un incidente sul lavoro.

Un incidente può essere considerato un incidente di pendolarismo nelle seguenti situazioni:

Gli spostamenti tra la propria casa e il luogo di telelavoro (se il luogo di telelavoro è diverso dalla propria casa), comprese le deviazioni nel viaggio per le necessità della vita (accompagnare e prendere i bambini, ecc.)
Viaggio tra il suo luogo di telelavoro e il servizio, in caso di ritorno temporaneo ed eccezionale al suo servizio in un giorno di telelavoro
Viaggiare tra la tua postazione di telelavoro e il tuo ristorante abituale durante la giornata lavorativa.

Rimborso delle spese sostenute dal dipendente
Dal 1° settembre 2021, hai diritto a un’indennità forfettaria di almeno 2,50 euro per ogni giorno di telelavoro, fino a un massimo di 220 euro all’anno.

Spese per i pasti
Non ha diritto a nessun rimborso per le spese dei pasti.

Lei è responsabile delle sue spese per i pasti nei giorni di telelavoro. Tuttavia, l’amministrazione datrice di lavoro può prevedere accordi specifici con ristoranti amministrativi vicini ai telecentri che utilizzate.

Fine del telelavoro

Il telelavoro può essere terminato in qualsiasi momento, per iscritto, su vostra richiesta o su iniziativa dell’amministrazione, con un periodo di preavviso di due mesi.

Quando è l’amministrazione a terminare il telelavoro, il periodo di preavviso può essere ridotto in caso di necessità di servizio: è legato al principio di continuità del servizio pubblico. È legato al principio di continuità del servizio pubblico. Così, un capo dipartimento deve garantire il buon funzionamento del suo dipartimento (pur tenendo conto delle situazioni personali di ogni dipendente).

L’interruzione del telelavoro su iniziativa dell’amministrazione deve essere giustificata e preceduta da un colloquio.

Quando il telelavoro viene interrotto durante il periodo di adattamento, il periodo di preavviso è di un mese.

Se chiede la fine del telelavoro, questo non le impedisce di ripresentare la domanda di telelavoro in seguito.